Detective Conan Wiki
Advertisement

Una persona che le somiglia (あなたに似た人, Anata ni nita hito) è il capitolo 8 del manga Detective Conan.

Trama[]

Ran pensa a Shinichi mentre tiene Conan tra le braccia

Ran pensa a Shinichi mentre tiene Conan tra le braccia.

Quando Yuko Ikezawa appare sulla scena , spiega che questa è la prima volta che è qui. Anche dopo il consiglio di Goro che la guardia giurata ha visto entrare una persona simile nella proprietà, continua a dichiararsi innocente. Quando Yuko visita il bagno della proprietà, Conan nota una somiglianza tra Yuko e Yoko Okino . Vuole parlarne a Goro e l' ispettore Megure , ma ha un ascolto scarso. Nel frattempo, Ran desidera Shinichi e sospetti, mentre tiene in braccio Conan, che il detective delle superiori aveva risolto il caso molto tempo fa.

Conan capisce

Conan ha capito come è morta la vittima.

Quando Yuko usa una statua della libertà come accendino, Conan sottolinea che non puoi saperlo quando sei nell'appartamento per la prima volta. Anche Goro e Megure ne sono consapevoli e ora sospettano Yuko anche più di prima. Quindi conferma di trovarsi nell'appartamento, ma ha agito per legittima difesa solo quando la vittima l'ha attaccata. In questo contesto, Yoko spiega che aveva una connessione più profonda con Akiyoshi Fujie : i due erano una coppia. A causa di un'ammaccatura nel pavimento della proprietà, Conan ha ora trovato l'ultimo pezzo del puzzle e può risolverlo.

Apparizioni[]

Personaggi principali[]

Personaggi secondari[]

posti[]

Advertisement