Detective Conan Wiki
Advertisement


L'arma del delitto (凶器のありか Kyōki no arika) è il capitolo 106 del manga Detective Conan.

Trama[]

Conan elenca i sospetti

Conan elenca i sospetti.

L'ispettore Megure sta conducendo le indagini sull'omicidio di Yayoi Himeno . Crede che sia stata prima strangolata e poi pugnalata in una rapina. Eri Kisaki , che Megure conosce da prima, conclude dalla mancanza di macchie di sangue sulla finestra che l'autore è ancora nel bar. Deve essersi arrampicato attraverso la fessura tra il muro del bagno e il soffitto perché la vittima ha bloccato la porta, quindi chiunque sia stato al bagno verrà controllato. Sia Sumeragi che Eri si adattano, mentre Tonoyama e Wakaoji sono troppo grandi.

Sebbene sul tavolo di Sumeragi sia stato trovato un nastro che avrebbe potuto essere usato per strangolare la vittima, Conan crede che la vittima sia innocente perché è andato in bagno prima della vittima. Dal comportamento evidente della vittima, Conan conclude che aveva un appuntamento in bagno e che aveva dato un segno al suo appuntamento. Quando Conan guardò il coltello imbrattato di sangue, notò una striscia senza sangue e che anche il manico era insanguinato. Si accorge anche del sangue sulla sua mano, che proviene dalla parte superiore della porta della cabina. Ora sa chi è il colpevole e quando nota l'anello nuziale di Eri, sa anche come dimostrarlo.

Advertisement