Detective Conan Wiki
Advertisement

Il caso del rapimento della figlia del presidente è il caso 2 dell'anime Detective Conan.

Introduzione[]

Dopo che il signor Tani ha saputo dal signor Asao che sua figlia era stata rapita , ha immediatamente chiamato il detective Goro Mori in modo che potesse trovare la figlia scomparsa. Dopo poco tempo, il detective appare con sua figlia e un bambino al seguito. Goro e Conan scoprono rapidamente che questo rapimento è solo un falso. Nel frattempo, la piccola Akiko viene davvero rapita.

Vittima[]

La figlia rapita

La figlia rapita.

Akiko Tani è la figlia del capo dell'azienda, il signor Tani. Vive con suo padre, il maggiordomo Mr. Aso, due cameriere e alcuni cani (nell'anime solo il cane Jumbo ) in una villa a Yayoichi. Sua madre è morta tre anni fa e da allora suo padre si occupa solo della sua azienda. Si sente sola. Per cambiare la situazione, vuole che suo padre chiuda l'azienda per un po 'in modo che abbia tempo per lei. Akiko convince il maggiordomo ad aiutarla con un finto rapimento. Mentre si nasconde in un hotel, viene davvero rapita da uno sconosciuto. Chiede 300 milioni di yen e nasconde Akiko alla Futatsubashi Middle School. Viene salvato Akiko di Conan e Ran, con l'aiuto del cane Jumbo.

Sospetti[]

Le seguenti persone sono sospettate da Conan e di aver rapito Akiko:

Aso

Asao.

  • Il signor Asao è il maggiordomo della famiglia Tani. Allo stesso tempo è l'unico ad assistere al rapimento nel giardino dei Tanis. Descrive l'autore come un uomo alto vestito di nero. Alla domanda sulle caratteristiche speciali del rapitore, non può dire nulla di preciso. È scioccato dalla richiesta di denaro del rapitore perché lui e Akiko volevano solo fingere il rapimento. Con l'aiuto di Conan, Goro conclude che il racconto di Aso del rapimento non può essere corretto. Quando viene confrontato, ammette immediatamente il falso rapimento.
  • Gin Quando Shinichi (recentemente trasformato in Conan) viene a sapere che una bambina è stata rapita da un uomo vestito di nero, pensa subito a Gin e Vodka che lo hanno avvelenato.
  • Boss aziendali concorrenti A causa dell'insolita richiesta del rapitore (simulato) di chiudere la società Tani per un mese, Goro e Conan furono i primi a sospettare i capi della concorrenza.

Prove[]

  • Dichiarazioni delle collaboratrici domestiche Il maggiordomo signor Aso racconta che il rapitore è entrato in giardino, ha afferrato Akiko, ha fatto le sue richieste ed è scomparso dal giardino attraverso l'albero sotto il quale i cani sono tenuti al guinzaglio. Le due cameriere sentirono Akiko urlare e corsero immediatamente. Non hanno visto né sentito il rapitore.
  • Cani in giardino I cani in giardino sono tenuti al guinzaglio in modo tale da poter raggiungere facilmente l'albero che fungeva da via di fuga per il rapitore. Quando Conan cerca di prendere la palla che è rotolata sotto l'albero, abbaiano rumorosamente. Lo farebbero con chiunque non appartenga alla famiglia e tuttavia le cameriere non sentissero un latrato. Quindi la descrizione del maggiordomo è sbagliata.
  • 1. Richieste del rapitore Il maggiordomo Sig. Aso trasmette le richieste del (finto) rapitore. Il signor Tani dovrebbe chiudere la sua azienda per un mese. Poiché questo requisito è molto insolito, Goro si rivolge principalmente alla concorrenza di Mr. Tani. Akiko aveva escogitato questo rapimento e la richiesta. Voleva che suo padre passasse più tempo con lei. Questa insolita richiesta si scontra con la richiesta di denaro del rapitore, che informa telefonicamente al direttore.
L'osservazione di Akiko

L'osservazione di Akiko.

  • La domanda di denaro del rapitore Prima che Goro arrivi alla villa, uno sconosciuto chiama e chiede 300 milioni di yen come riscatto per Akiko. Il signor Aso è completamente sorpreso da questa richiesta, in quanto è un co-cospiratore del rapimento e non era prevista una richiesta di rimborso. Il modo in cui è stata presentata la richiesta di denaro (voce mascherata, note non numerate richieste) testimonia la professionalità e contraddice il rapimento dilettantesco, con il maggiordomo apparentemente testimone.
  • Le osservazioni di Akiko Alla seconda telefonata del rapitore, Akiko può dire a suo padre che si trova in un magazzino della scuola e che può vedere un enorme camino dalla finestra. Ha torto riguardo al camino, prende il lato stretto e non illuminato di un grattacielo per un camino. Ma con queste informazioni, Conan riesce a trovare la piccola Akiko nella scuola media Futatsubashi.

Corso degli Eventi[]

L'autore del reato risponde al telefono

L'autore del reato risponde al telefono.

Il rapitore ha visto la piccola Akiko passeggiare in un hotel di lusso, poiché simula il rapimento insieme al signor Asao. Il rapitore ha rapito la bambina da questo hotel di lusso e l'ha portata al magazzino della scuola media Futatsubashi, da dove ha chiamato anche il signor Tani. Alla sua seconda chiamata, Akiko grida di essere in un magazzino della scuola e di poter vedere un enorme camino dalla finestra. Dopo che Conan (insieme al cane Jumbo) ha cercato in tutte le scuole in cui è possibile vedere un camino, viene in mente che Akiko avrebbe potuto scambiare un grattacielo spento per un camino. Trova Akiko e il rapitore alla scuola media Futatsubashi proprio mentre il rapitore sta per uccidere la bambina. Conan cerca di mettere fuori combattimento il rapitore, ma non può fare molto contro di lui a causa delle sue piccole dimensioni e della sua scarsa forza. Fortunatamente per Akiko e Conan, Ran viene in soccorso. Jumbo tornò di corsa a casa Tanis e allertò Goro, Ran, Mr. Aso e Mr. Tani.

Advertisement