Detective Conan Wiki
Advertisement

Misteri al Conputer (コンピューター殺人事件, Konpyutā satsujin jiken) è l'episodio 29 dell'anime Detective Conan.

Trama[]

Conan dà a Mr

Conan dà a Mr. Okida le sue pillole per il cuore

Ran, Goro e Conan sono appena usciti dal film Mission Impossible e decidono di uscire a mangiare qualcosa. Sulla strada per un ristorante, incontrano il produttore di software Okida , che ha un problema al cuore. Il suo autista, Tokito , non si accorge che le pillole per il cuore del capo dell'azienda cadono quando entra. Ma Conan lo vede e lo restituisce all'uomo. Come ringraziamento, Conan può esprimere un desiderio, ma invece Goro si presenta come un detective privato, al quale l'autista reagisce in modo un po' strano.

La mattina dopo , il sovrintendente Megure riferisce a Goro perché il signor Okida è morto e la polizia ha trovato il biglietto da visita di Goro in tasca. Goro, Ran e Conan sono partiti immediatamente. Quando raggiungono Villa Okida, incontrano il segretario di Okida, il signor Miura . Fa entrare Conan e i Moris in casa, poiché l'ingresso, come molto nella villa, è controllato da un computer. All'interno, i quattro incontrano l'ispettore e l'autista Tokito, che aveva trovato il morto.

Tokito dice che il suo capo non è uscito di casa in orario la mattina e che è entrato per dare un'occhiata. Alla fine ha trovato il suo capo morto nel suo letto. L'ispettore Megure ipotizza un possibile infarto, che il medico di famiglia non può escludere a causa dell'elevato consumo di alcol della vittima la sera prima. Il signor Tokito spiega che doveva ancora portare il suo capo in diversi club e poi spogliarlo e metterlo a letto più tardi quella notte. L'ispettore chiede abitualmente all'autista il suo alibi per l'ora prevista della morte intorno alle due di notte. Descrive che aveva ancora fame la sera e che stava facendo la spesa in un negozio aperto 24 ore su 24 verso le due. Il venditore può certamente ricordarlo perché ha accidentalmente lasciato cadere alcune uova davanti al registratore di cassa.

Tokito si prende cura del gatto

Tokito si prende cura del gatto.

Improvvisamente Assuran, il gatto Okidas, arriva di corsa perché sembra affamato. Mentre il signor Tokito e Ran le stanno dando qualcosa da mangiare, l'ispettore Megure e Goro si mettono a dare un'occhiata più da vicino alla vittima. Conan si intrufola anche nella camera da letto e spiega cosa gli sembra strano riguardo al cadavere. Nonostante l'aria condizionata controllata dal computer, il signor Okida deve aver sudato molto poco prima della sua morte. Tuttavia, dal momento che a Goro non piace quando Conan curiosa sulla scena del crimine, lo butta fuori dalla stanza. Conan esplora quindi la casa e trova alcuni fiori appassiti, che, secondo un conto della spazzatura, sono stati acquistati solo il giorno prima. Conan vede confermata la sua teoria che deve aver fatto molto caldo in casa per un breve periodo. Conan apprende dal Segretario Okida che che il signor Tokito in realtà non è un autista, ma un programmatore. Era impiegato dalla società di Okida, ma poi è entrato in affari con un amico. Gli affari non sono andati molto bene e il signor Tokito ha perso tutto. Alla fine ha chiesto al signor Okida di assumerlo di nuovo e alla fine ha iniziato a lavorare come autista.

Conan in seguito visita il Professor Agasa e chiede se puoi hackerare un condizionatore d'aria. Lo afferma il professore, a condizione che la persona abbia dimestichezza con i computer. Conan entra nel ghiaccio sciolto poco dopo, quindi deve cambiarsi i calzini. Nota che fa abbastanza caldo in laboratorio. Ma il professore pensa che sia piacevole per lui. Con l'età, le persone reagirebbero in modo sempre più sensibile alle differenze di temperatura. Conan quindi sospetta che anche l'infarto del signor Okida sia stato innescato dalla regolazione della temperatura. Gli ambienti della villa sono stati prima riscaldati e poi nuovamente raffreddati. Per dimostrare l'omicidio dell'autore, il professore e Conan escogitano un piccolo trucco.

Conan cerca nel computer di Mr

Conan cerca nel computer di Mr. Tokito.

La sera Conan fa visita al giovane Tokito nel suo appartamento . Dirige la conversazione al PC e il signor Tokito offre al ragazzo di provare alcuni giochi per computer. Improvvisamente il sistema di allarme nell'auto aziendale si attiva e il signor Tokito corre fuori dall'appartamento per controllare. Un piccolo Agasa si appende alla maniglia della portiera del guidatore, cercando di aprire la portiera. Tokito sospetta che ci sia Conan dietro e torna tranquillamente al suo appartamento. Lì Conan ha già terminato senza successo la ricerca del computer, così che Tokita becca solo il ragazzino che gioca a poker. I sospetti del signor Tokito evaporano di nuovo.

Tornato dal professore, Conan trova peli di gatto sui suoi calzini. All'inizio sospetta che provenga ancora da Villa Okida, ma poi ricorda che quel pomeriggio ha dovuto cambiarsi i calzini. I peli di gatto provengono dall'appartamento del signor Tokito. Ran gli aveva spiegato quella mattina che i gatti a pelo lungo come Asran non possono tollerare il caldo. Conan quindi sospetta che il signor Tokito abbia portato il gatto nel suo appartamento la notte del crimine.

Il signor Tokito è condannato

Il signor Tokito è condannato.

La mattina dopo, Conan chiama usando la voce Trans Posers come Shinichi Kudo presso l'ufficio del Commissario Megure. Chiede al commissario di riesaminare il signor Tokito con Goro, Ran e Conan. Nel suo appartamento, il commissario Megure interroga nuovamente il giovane, in particolare sul gatto Asran. Conan attira l'attenzione sulla lettiera per gatti nell'appartamento dell'ex programmatore come prova che un gatto era stato nell'appartamento poco tempo prima. Infine, fa appello alla buona coscienza di Mr. Tokito e riesce finalmente a fargli confessare ciò che ha fatto. Il signor Tokito non voleva uccidere il suo capo, voleva solo spaventarlo. Si pente del suo gesto e consegna all'ispettore anche il programma per computer con il quale ha hackerato il sistema di Villa Okida. Viene quindi arrestato dall'ispettore Megure e inviato al Portato alla stazione di polizia.

Apparizioni[]

personaggi principali[]

personaggi secondari[]

posti[]

oggetti[]

Advertisement