Detective Conan Wiki
Advertisement

Sumiko Kobayashi (小林 澄子 Kobayashi Sumiko) è un'insegnante alla Scuola Elementare Teitan di Tokyo ed è attualmente l'insegnante di classe all'1B. È stata assunta alla scuola perché l'ex insegnante della 1B, Miss Toya, non era più in grado di esercitare la sua professione a causa di circostanze familiari.

Aspetto[]

Sumiko è una giovane donna alta e magra a gli allineamenti, la acconciatura eil colore della pelle sono molto simili Miwako Sato, infatti, dopo il suo incontro con Yumi viene scambiata per la collega. Non ostante sia molto somigliante a Sato, Sumiko ha i capelli di un colore blu-nero e porta gli occhiali.

Personalità[]

Sumiko è una donna molto gentile e affettuosa con i bambini, considerando che è la cosa più meravigliosa del mondo. È anche una ragazza molto timida e sensibile, per non parlare del fatto che soffre di un forte panico da scena. Nonostante sia stata nominata direttore (badante) dai Giovani Detective, i bambini spesso la lasciano fuori dal suo caso o ignorano i suoi avvertimenti. Era anche molto ferita quando credeva che l' ispettore Shiratori fosse interessato a lei solo a causa della sua somiglianza con Miwako Sato (una somiglianza così notevole che ha persino ingannato Chiba e Yumi Miyamoto). A differenza della somiglianza fisica di Kobayashi e Sato, tuttavia, le due donne hanno tratti della personalità quasi completamente diversi: mentre Sato è spericolato, schietto, audace e impulsivo, Kobayashi è più gentile, in preda al panico, cauto, attento e in qualsiasi situazione.

Ama i romanzi gialli, in particolare le opere di Edogawa Rampo. Per questo motivo, Ai Haibara suggerisce che tra lei e Shiratori funzionerebbe bene stare insieme perché le sarebbe piaciuto conoscere i casi.

Storia[]

Passato[]

Quando erano bambini lei e Shiratori si innamorarono. Questo è il motivo per cui è entrato nelle forze di polizia. Alla fine di un caso che ha rivelato parti del passato di Shiratori, si è resa conto che Sato non era il suo vero amore. Depresso ed esausto, poiché il suo amore era il colpevole, Shiratori affondò. Tuttavia, Ayumi lo incoraggiò dicendo le stesse identiche battute pronunciate dalla ragazza del suo passato e creando lo stesso braccialetto che gli aveva dato. Shiratori chiese disperatamente chi glielo avesse insegnato e Ayumi le disse che era il suo insegnante di scuola, Kobayashi. Così, in quel preciso momento, Kobayashi andò a cercare i Detective Boys coinvolti, quando Shiratori la guardò negli occhi, riconoscendo Kobayshi come la sua vera "donna del destino", e la loro relazione iniziò a brillare. L'aveva sempre avvertita di qualsiasi pericolo vicino a dove lavorava o viveva, il che ha portato Kobayashi a sviluppare sentimenti romantici. In effetti, la sua preoccupazione per lei, le visite costanti e la gentilezza nei suoi confronti spesso la fanno arrossire profondamente.

Quinta Stagione[]

Nella sua prima apparizione, Sumiko era conosciuta dagli studenti di Classe 1-B, inclusi Conan e i Detective Boys, come un'insegnante severa e cattiva, che disciplinava sempre la sua classe, senza mai mostrare gentilezza. La sua personalità iniziale ha portato i suoi studenti a soprannominarla "Vecchia strega demoniaca". Poi, una notte, i Giovanni Detective decisero di capire perché mancavano molte bambole una dopo l'altra. Conan deduce che quella dietro i "rapimenti" era la stessa Sumiko, che ha sollevato i bambini. Sumiko ha finalmente rivelato che il motivo dietro il suo insegnamento "dittatoriale" era che, in passato, due dei suoi studenti hanno litigato a una conferenza genitori-insegnanti, a causa della sua mancanza di disciplina. Sarebbe venuta alla Teitan Elementary di notte per esercitarsi per la prossima conferenza genitori-insegnanti, quindi non ci sarebbero stati più litigi. Tuttavia, con alcuni suggerimenti dei Detective Boys, ha cambiato il suo stile di insegnamento ed è diventata più apprezzata.

Presenta un nuovo studente di Classe 1-B, Ai Haibara.

Quindicesima Stagione[]

Sumiko accetta di dare ai Giovani Detective un passaggio a casa di uno scrittore, dal momento che voleva fare un rapporto su di loro per il loro coinvolgimento in casi complicati. Tuttavia, la banda non si aspettava uno scrittore morto. Quando l' ispettore Megure e Wataru Takagi arrivano sulla scena, entrambi credono che Sumiko sia Sato perché, senza gli occhiali, ha una somiglianza spaventosa con l'ufficiale. Presto Conan cerca di dimostrare le capacità del Detective Boy nel catturare il criminale, tuttavia, ha anche dovuto nascondere la sua vasta intelligenza, in modo che il suo segreto non fosse messo in discussione da Sumiko. Conan e i suoi amici riescono a suggerire chi sia il vero colpevole che porta al suo arresto.

Dopo il caso, Sumiko si è soprannominata la "manager" del gruppo, desiderosa di risolvere e catturare i "cattivi" insieme a loro.

Ha ideato un indovinello per gli studenti da dedurre senza l'aiuto di Conan, così alcuni nuovi studenti si sarebbero sentiti più benvenuti.

Sedicesima Stagione[]

Sumiko, insieme ad Ayumi, Mitsuhiko, Haibara e Genta, ascolta la storia di Conan di come Shinichi (lui stesso) e Ran da bambini ebbero il loro primo "mistero in codice".

Diciannovesima Stagione[]

Durante un altro dei casi dei bambini, Sumiko viene chiamata a prendere i bambini da Megure. Tuttavia, Shiratori (che aveva appreso dell'esistenza di Sumiko pochi minuti prima e si chiedeva se fosse "la ragazza" del suo passato, dal momento che l'altro candidato non Sato si è rivelato essere il colpevole del caso) ha offerto che avrebbe dovuto prenderli a casa nella sua macchina, mentre le tiene la mano in uno stile romantico.

Nei giorni successivi, ha visitato costantemente il luogo in cui lavora, avvertendola di qualsiasi pericolo nelle vicinanze, il che spinge Sumiko a svilupparsi una cotta per lui, ignara della loro vera storia.

Più tardi, Shiratori avverte nuovamente Sumiko di un feroce ladro di borsette seriale, che potrebbe essere una donna, che è ancora latitante. Durante la conversazione, quest'ultimo le chiede perché Shiratori abbia continuato a chiamarla, e lui semplicemente risponde: "Perché mi preoccupo per te". Presto arrivano i Detective Boys e le chiedono se vogliono venire a un festival con lei e lei accetta. Presto perde di vista i bambini e mentre cerca di orientarsi, diventa testimone di un omicidio. È stata in grado di vedere la sagoma del colpevole e sentire la loro voce.

Il giorno successivo, Sumiko va alla stazione di polizia, con i bambini per testimoniare ciò che ha visto. Incontra Yumi Miyamoto e Kazunobu Chiba, che la confondono con Sato fino a quando Shiratori non risolve il malinteso e accompagna Sumiko a una conferenza in modo che possano discutere il caso in modo più dettagliato. Mentre sta tornando dal bagno, vede Sato da lontano ed è inizialmente molto felice e stordita al pensiero di una donna che le somiglia ... ma poi viene a sapere del precedente interesse di Shiratori per Sato. Questo la porta a sospettare che a Shiratori piacesse solo a causa dei suoi tratti fisici per l'ufficiale donna, e la deprime notevolmente.

Da quel momento in poi Sumiko inizia a trattare duramente Shiratori e, dopo aver visto che i tre principali sospettati non erano il criminale, dice freddamente a Shiratori di non disturbarla più e se ne va. Il giorno dopo, a scuola, le racconta il vero motivo per cui gli piaceva, ma lei lo respinge, poiché crede che Sato fosse "la ragazza del destino" e non ricorda il loro presunto "incontro". Tuttavia, mentre lavorava a tarda notte, è stata quasi uccisa dal criminale per zittirla, ma viene salvata da Shiratori, i Detective Boys e Sato.

Sumiko poi si ricorda finalmente di Shiratori, dopo aver chiamato il colpevole quasi esattamente nel modo in cui ha chiamato i taccheggiatori per aiutarla. Shiratori poi confessa di essere sempre stato innamorato di lei e Sumiko arrossisce e risponde: "Sì.". Successivamente, fa un bento speciale per Shiratori, a significare che i due ora sono una coppia.

Advertisement